Sei qui: GuardaQua.it » Informatica » Guida al partizionamento dei dischi fissi - Prima PaginaPHPSESSID=snjpef4httqkegeaps7h5o5mp0

Basta formattare!


 

Partizionare il disco fisso

  • Che cos'è una partizione? E tu, cos'è che vorresti farmi fare al mio disco fisso?

La vostra unità C: è una partizione di disco. E' possibile dividere un singolo hard disk in più unità, che verranno viste come distinte e separate dal sistema operativo (C:, D:, ecc...). Questo ci permette di formattarne soltanto una, lasciando intatta l'altra (che è poi lo scopo che vogliamo raggiungere).
Per farlo, possiamo seguire due strade: ridimensionare l'unità C: per poi creare una nuova partizione nello spazio così liberato (ne parlo più avanti), oppure fare tutto da zero.

  • Se partiziono, che fine fanno i dati che ho sul mio disco fisso?

Dipende dal programma usato e dal modo in cui lo si usa. Il modo più sicuro per non perdere i dati è attaccare il fisicamente il disco ad un altro computer ed eseguire il partizionamento dal s.o. di quest'ultimo, con Partition Magic (un programma a pagamento della PowerQuest). Come alternativa gratuita, potete usare Ranish Partition Manager (che, però, non lavora su NTFS. L'unico programma gratuito che sembra farlo è Acronis Partition Expert Personal, ma dal sito della casa produttrice non è più disponibile per il download. Provate sulle reti P2P).
Se non volete o non potete seguire questo metodo, salvate i vostri dati su cd/dvd (o dove vi pare ;-)

  • Quindi non posso partizionare direttamente l'unità su cui sta girando il sistema operativo?

VE LO SCONSIGLIO FORTEMENTE!! Io ci ho provato (da bravo sperimentatore), Partiton Magic mi ha detto che avrebbe provveduto ad applicare i cambiamenti al riavvio del sistema operativo, io ho riavviato ma... dopo parecchie ore, a metà del processo, si è bloccato. Ai riavvii successivi, il risultato è stato una irremovibile schermata blu. Attaccando il disco ad un altro pc, lo scandisk di Windows XP per fortuna ha rilevato e corretto gli errori del filesystem... e tutto ha ricominciato a funzionare. Ma, ripeto, mi è servito un altro PC e poi avrei potuto non essere così fortunato.

  • Ho salvato i miei dati, ora posso anche cancellare tutto quello che c'è sul disco. Come procedo?

Il modo più pratico è usare il comando FDISK. Se non siete pratici, potete scaricare a parte questa guida pratica (in PDF), altrimenti vi dico solo che dovrete creare una partizione primaria per il sistema operativo (l'esperienza mi ha insegnato che in 5 GB ci sta tutto il s.o, i programmi, e resta abbastanza spazio per lavorarci su), e una partizione logica, grande quanto tutto lo spazio rimanente.
ATTENZIONE: FDISK cancella i dati in modo irrecuperabile!!!

  • E se non volessi usare FDISK?

Di solito, quando si ha solo l'unità C:, questa occupa tutto lo spazio disponibile. Quindi, dopo aver deframmentato il disco ("defrag" è uno strumento di sistema), si deve prima ridimensionare la partizione primaria fino a lasciare libero tanto spazio quanto se ne desidera per la secondaria (nota che la nuova dimensione non può essere inferiore allo spazio già occupato: è quindi necessario cancellare/disinstallare quanta più roba possibile, fino a ottenere uno spazio occupato non superiore ai 10-12 gb -come ho già detto, anche in soli 5gb la nuova installazione ci starà più che comoda), quindi creare la seconda partizione.

ATTENZIONE: SCONSIGLIO FORTEMENTE DI ESEGUIRE QUESTA OPERAZIONE DAL SISTEMA OPERATIVO IN USO!!